IT | EN | DE | RU
CERCA E PRENOTA RICHIESTA +39 0342 990111
BOOKING
ONLINE
Miglior prezzo
garantito
SCOPRI I VANTAGGI ESCLUSIVI PER TE, SOLO PRENOTANDO DIRETTAMENTE SUL NOSTRO SITO:
  • 1. Miglior prezzo garantito
    Se trovi una tariffa più bassa per lo stesso periodo e per lo stesso tipo di camera su un altro sito internet, ti chiediamo, gentilmente, di contattarci per telefono o via mail e noi ti offriremo uno sconto addizionale del 10%. Molti siti di prenotazione viaggi on-line addebitano ulteriori tasse per la prenotazione. Quando prenoti direttamente da noi, otterrai sempre il miglior prezzo!

  • 2. Buono per l'ingresso all'Aquagranda
    Solo prenotando direttamente dal nostro sito, al momento dell'arrivo in hotel riceverai un biglietto valido per un ingresso all’Aquagranda: Wellness Park più alto d’Europa.

  • 3. Fashion Card
    La Fashion Card Lungolivigno è un prezioso strumento creato per i clienti più speciali, ti introdurrà nelle boutique Lungolivigno Fashion e nel mondo dello shopping d’alta quota in maniera lussuosa e privilegiata. La nostra card dà il diritto al 5% di sconto sui prezzi tax free di Livigno e molti altri privilegi.
Richiedi

Pesca in alta montagna

La magia di un'arte



Trote fario. Temoli. Salmerini. I pescatori non tornano mai a casa con i cestini vuoti nella valle di Livigno. Gia in primavera, quando le nevi si sciolgono, le acque sono piene di piccoli pesci, pronti a crescere e a raggiungere in estate, la misura giusta per finire all'amo dei pescatori di montagna. Per una pesca comoda ci sono il lago di Livigno e il torrente Spoel, unico affluente italiano del Danubio. Dove si arriva in auto e si pesca insieme a un istruttore, che conosce i segreti e i punti più pescosi del lago.

Ma il fascino maggiore è quello dei laghetti di alta montagna, specchi azzurri che riflettono il cielo e le nuvole, trasformando la pesca quasi in un'esperienza mistica. Con un attrezzatura leggera si parte di buon mattino e si cammina nel silenzio, rotto solo dal vento e dal canto dei ruscelli. Bisogna conquistarlo il lago delle Mine, dopo aver camminato dalla chiesetta della Tresenda lungo la valle delle Mine. Fermandosi magari a gettare l'amo nel torrente dalle acque gelide. Come bisogna faticare per scegliere il punto più pescoso del laghetto delle Scale, le cui acque celano, secondo un'antica leggenda, il pauroso mostro Ravan. Muovendosi piano, senza fare rumore, per non rompere la magia di un'arte.