IT | EN | DE | RU
CERCA E PRENOTA RICHIESTA +39 0342 990111
BOOKING
ONLINE
Miglior prezzo
garantito
SCOPRI I VANTAGGI ESCLUSIVI PER TE, SOLO PRENOTANDO DIRETTAMENTE SUL NOSTRO SITO:
  • 1. Miglior prezzo garantito
    Se trovi una tariffa più bassa per lo stesso periodo e per lo stesso tipo di camera su un altro sito internet, ti chiediamo, gentilmente, di contattarci per telefono o via mail e noi ti offriremo uno sconto addizionale del 10%. Molti siti di prenotazione viaggi on-line addebitano ulteriori tasse per la prenotazione. Quando prenoti direttamente da noi, otterrai sempre il miglior prezzo!

  • 2. Buono per l'ingresso all'Aquagranda
    Solo prenotando direttamente dal nostro sito, al momento dell'arrivo in hotel riceverai un biglietto valido per un ingresso all’Aquagranda: Wellness Park più alto d’Europa.

  • 3. Fashion Card
    La Fashion Card Lungolivigno è un prezioso strumento creato per i clienti più speciali, ti introdurrà nelle boutique Lungolivigno Fashion e nel mondo dello shopping d’alta quota in maniera lussuosa e privilegiata. La nostra card dà il diritto al 5% di sconto sui prezzi tax free di Livigno e molti altri privilegi.
Richiedi

PER TUTTO L'INVERNO E' APERTO 'ART IN ICE VILLAGE 2009'

CONNECTION della squadra di Malgorzata Wisniewska – Polonia: vincitrice del Premio della giuria 'Gran Premio Credito Valtellinese'
 Livigno - domenica 20 dicembre si è conclusa la prima parte della quattordicesima edizione di Art in Ice, lo storico concorso di sculture di neve ideato da Lungolivigno, curato dall'Associazione Art in Ice in collaborazione con l'Apt, per l'assegnazione del "Gran Premio Credito Valtellinese".

Da oggi inizia la seconda parte, la più emozionante, l'apertura dell'Art in Ice Village dove è possibile ammirare per tutto l'inverno tutte e dieci le sculture nella loro bellezza, destinate a una perenne metamorfosi, fino a ritornare acqua, danno il senso del tempo.

La Giuria ha avuto l'arduo compito di dover scegliere tra le dieci opere realizzate dalle dieci squadre venute a Livigno da ogni parte del mondo: Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Olanda, Argentina e logicamente Italia.


A vincere il "Gran Premio Credito Valtellinese" è stata la squadra di Malgorzata Wisniewska per la scultura CONNECTION - Polonia: realizzata con tecnica perfetta e innovativa, è sicuramente quella che racchiude tutto ciò che ci si aspetta da una grande opera: originalità nel soggetto (una grande cerniera lampo che unisce idealmente due mondi che stentano a dialogare tra loro), bellezza della forma e compattezza sinuosa.

Quest'anno per la prima volta gli artisti, presenti alla manifestazione, hanno valutato il lavoro degli altri colleghi, è stato così istituito il Premio AQUAGRANDA "GLI ARTISTI PREMIANO GLI ARTISTI" e la scelta, in accordo con quanto deciso dalla giuria, è andato sempre alla squadra polacca di Malgorzata Wisniewska.

Il premio del pubblico Lungolivigno ha invece premiato Leslie Farina per la scultura T.V.B. - Italia: bella, simbolica e molto ardita per la complessità del lavoro, oltre che per il messaggio forte e chiaro che trasmette, "ti voglio bene".

Ma non da meno sono le altre sculture: CURRICULUM VITAE di Jiri Lastovicka (Repubblica Ceca): nell'opera dell'artista ceco c'è una sfida gravitazionale ed espressiva, che coniuga poesia e una grande abilità tecnica. La mano sembra indicare una possibilità per il futuro, rappresentato da un cerchio fragile e perfetto.

SNOWSTORM di Natalia Chistyakova (Russia): il trionfo della natura e della semplicità: ricorda il gioco che si fa al mare sulla spiaggia, sovrapponendo i sassi. Un'opera tutta da accarezzare, che invita alla meditazione.

CONSEQUENZA di Paola Carlevaro (Italia): a quest'opera la giuria ha conferito una menzione speciale per la validità del progetto e per la ricerca sui "vuoti e pieni" dell'architettura, il mistero delle ombre e le infinite possibilità geometriche, che fanno convivere lo stesso elemento piccolo, medio e grande, formando un alfabeto modulare che sfocia nella scenografia.

SENZA TITOLO di Tina Aldisi (Italia): l'opera racconta come far uscire le emozioni che ognuno tiene dentro di sé: un'opera drammatica e un insieme di grande pathos.

ECLYPSE 1969 - 2009 - 40° ANNIVERSARIO DELLO SBARCO SULLA LUNA di Antonezio Frau (Italia): storia, racconto e ricordi nell'opera dell'artista sardo Antonezio Frau, che lavora la neve come fosse granito e ci parla dell'emozione provata guardando lo sbarco sulla luna.

GRANDE TULIPANO di Henk Van Bennekum (Olanda): il Grande Tulipano è un grande "origami", formalmente ineccepibile, da osservare da tutti i lati. È un ideale incontro tra il simbolo floreale olandese e le complesse geometrie giapponesi.

DENTRO AL CUBO di Raul Enrique Varnerin (Argentina): una scultura massiccia, forte e autorevole, un cubo sezionato e ricomposto creato con un riferimento al grande scultore basco Eduardo Chillida. L'opera porta con sé l'impronta della grande scultura Monumentale.

COLLOQUIO CON GIONA di Maria Cristina Galli (Italia): una balena a Livigno è già di per sé un fatto eccezionale, ma nell'opera di Maria Cristina Galli tutto sembra naturale e possibile, anche sedersi nella pancia della balena e dialogare con il profeta Giona.


Le sculture a cielo aperto sono in mostra per essere vissute fino a primavera, quando il sole non le scioglierà.


Informazioni per la stampa

Associazione Art in Ice

Lelia Giacomelli, tel. 02 36514001,

fax 02 36514015, press@artinice.org. www.artinice.org