IT | EN | DE | RU
CERCA E PRENOTA RICHIESTA +39 0342 990111
BOOKING ONLINE
Miglior prezzo garantito
SCOPRI I VANTAGGI ESCLUSIVI PER TE, SOLO PRENOTANDO DIRETTAMENTE SUL NOSTRO SITO:
  • 1. Miglior prezzo garantito
    Se trovi una tariffa più bassa per lo stesso periodo e per lo stesso tipo di camera su un altro sito internet, ti chiediamo, gentilmente, di contattarci per telefono o via mail e noi ti offriremo uno sconto addizionale del 10%. Molti siti di prenotazione viaggi on-line addebitano ulteriori tasse per la prenotazione. Quando prenoti direttamente da noi, otterrai sempre il miglior prezzo!

  • 2. Buono per l'ingresso all'Aquagranda
    Solo prenotando direttamente dal nostro sito, al momento dell'arrivo in hotel riceverai un biglietto valido per un ingresso all’Aquagranda: Wellness Park più alto d’Europa.

  • 3. Fashion Card
    La Fashion Card Lungolivigno è un prezioso strumento creato per i clienti più speciali, ti introdurrà nelle boutique Lungolivigno Fashion e nel mondo dello shopping d’alta quota in maniera lussuosa e privilegiata. La nostra card dà il diritto al 5% di sconto sui prezzi tax free di Livigno e molti altri privilegi.
Richiedi

50 anni di ospitalità

1962 - 2012 l'Hotel Concordia compie 50 anni!

 
Luglio 1962. A Livigno s’inaugura l’Hotel Concordia. La prima pietra di Lungolivigno, un’impresa familiare che ha fatto del lavoro di squadra la sua forza.
 
Tutto era iniziato qualche anno prima. “Il 6 gennaio era tradizione andare a trovare il padrino. Così, con Emilio, siamo partiti da Isolaccia e siamo saliti a Livigno a trovare lo zio Diaulin”, racconta Domenica Mottini, 80 anni capostipite della grande tribù Giacomelli che conta oggi 34 persone tra  figli, nuore, generi, nipoti e bisnipoti. “Quando siamo arrivati, lo zio ha stappato una bottiglia di vino per festeggiare”.
 
Era il 1956, Emilio e Domenica erano sposati da un anno.
È stato allora che l’Hotel Concordia ha iniziato a prendere forma. Lo zio aveva un terreno in centro al paese e si è messo a parlare con Emilio della possibilità di costruirci un albergo. La famiglia stava crescendo e c’erano anche dei contributi pubblici. “L’idea era di Emilio, io non ero d’accordo”, continua Domenica. “Sapevo cosa voleva dire un albergo, perché la mia famiglia ne aveva uno. Era fatica e un impegno che non  finiva mai. Ma ero felice di tornare al mio paese”. 
 
Nel 1960 la famiglia Giacomelli si trasferisce a Livigno, con Maurilio, Graziana e Lelia, di soli tre mesi. Dopo due anni di lavori, l’Hotel Concordia è pronto per ospitare i primi clienti: 26 camere di cui quattro con servizi e le altre con bagno al piano. 
 
Emilio continuava il suo lavoro d’imprenditore edile. Domenica mandava avanti la famiglia, si occupava dell’hotel e del Renna Sport, il negozio aperto vicino all’albergo dove vendeva tessuti e articoli in pelle. Anche i figli collaboravano. In estate, quando erano in vacanza dalle scuole, stavano in negozio, servivano a tavola. “Mi ricordo Paolo che saliva su una cassetta per arrivare a fare il ca è”, ricorda Domenica. "L'impegno era gravoso. Per questo ho detto a mio marito, o affittiamo l’albergo o mi vieni ad aiutare”. Così Emilio ha lasciato la sua impresa di costruzioni e ha iniziato a occuparsi del magazzino, dei rifornimenti, dei lavori di rinnovamento che si facevano ogni anno. Qualche volta accompagnava anche i clienti a fare le passeggiate. Domenica stava alla reception. Le piaceva avere a che fare con la gente, stare al ristorante che a mezzogiorno era pieno di gente.
 
A Livigno stavano arrivando anche i primi turisti tedeschi e, proprio per riuscire a parlare con loro, Domenica si trasferisce in Germania per imparare la lingua, lasciando per tre mesi la famiglia e un figlio di pochi mesi. La vita della famiglia era strettamente legata a quella dell’albergo.
 
Nel 1972 è stata abbattuta “al baitin lei” dove viveva la famiglia Giacomelli e l’Hotel Concordia raddoppia la capacità: 42 camere con bagno. Così, la tribù Giacomelli, che nel frattempo è arrivata a quota sette  gli, si trasferisce a vivere nell’albergo. Qui soggiornano anche personaggi famosi. Dalla Valanga azzurra con Gustav Thoeni, al ciclista Gianni Motta, a Lucio Dalla e Ron che a Livigno trascorrono diverse settimane perché qui vi trovano l’ispirazione. Nella tavernetta del Concordia, dove improvvisavano live session, è nata Se fossi un angelo. Nel 1981, in occasione del matrimonio della figlia Graziana con Quirino, s’inaugura il nuovo bar ristorante.
 
E si continua così con gli sempre più attivi nell’impresa familiare. Che in 50 anni è cresciuta coinvolgendo anche la terza generazione: Nicola che accompagna i clienti nelle escursioni mtb, Daniel maestro di sci, guida durante i safari sugli sci e Valentina che si appresta a entrare nel mondo del benessere. Francesca fashion blogger su Lungolivignofashion.com e Michela che si sta sperimentando nel mondo della moda.
PACCHETTI E OFFERTE
CONTATTI
HOTEL CONCORDIA
Via Plan 114, Livigno
T. +39 0342 990200
concordia@lungolivigno.com




COME RAGGIUNGERCI